Oltre alle acque blu e turchesi dell’Oceano Indiano, al crogiuolo di culture e a tantissimi colori e sapori diversi, l’isola di Mauritius ha molto da offrire. A Mauritius il vostro viaggio sarà indimenticabile, lussuoso ed esclusivo, tra magnifici hotel in riva al mare, palme, animali e piante tropicali.

Non a caso Mark Twain ha detto:

 

“Dio ha creato prima Mauritius e poi il paradiso”

 

Vediamo insieme sette esperienze imperdibile da fare a Mauritius!

 

 

 

1. Nuotare con i delfini

 

A largo della costa occidentale di Mauritius è possibile nuotare con i delfini. Avere un incontro con queste simpatiche creature acquatiche è un’esperienza unica ed indimenticabile. In questa zona la maggior parte dei delfini vive in gruppi che possono essere composti da 10 o 100 individui. Il team che vi assisterà durante l’esperienza valuterà il momento migliore per farvi saltare in acqua e approfittare al massimo di questo viaggio emozionante.

2. Le Morne e Crystal Rock

Le Morne Brabant è la grande icona di Mauritius, una grande montagna di 556 metri d’altezza fatta di roccia basaltica. Morne Brabant appare con la sua splendida silhouette nel sud-ovest dell’isola ed è possibile salire in cima con l’accompagnamento di una guida. Un’altra possibilità è quella di ammirare la montagna dal mare, in barca o in seakart. Si racconta che nei secoli XVIII e XIX Morne Brabant fu usata come rifugio per gli schiavi fuggitivi. Nel 1835, in coincidenza con l’abolizione della schiavitù, molti di loro si suicidarono gettandosi nel vuoto quando la polizia cercò d’intervenire per spiegare loro la situazione.

 

 

3. Safari in quad a Casela Adventure World

 

Casela Adventure World è un parco avventura dedicato alle famiglie dove i bambini possono dar da mangiare a tartarughe giganti e giraffe e scendere da diversi scivoli ad acqua. Una delle cose più emozionanti che vi consigliamo di fare è il safari in quad: i brividi sono garantiti quando struzzi, zebre e antilopi africane si avvicineranno naturalmente alla carovana dei veicoli.

 

 

4. Montagne e foreste di ebano

 

Trou aux Cerfs è un vecchio cratere di 300 metri di diametro e 95 di profondità oltre ad essere l’unico vulcano inattivo dell’isola. E’ circondato da grandi piantagioni di canna da zucchero, dalle montagne più spettacolari dell’isola (Rempart, Saint Pierre, Corps de Garde, Pico Pouce). Nelle terre di Chamarel, anticamente luogo di rifugio degli schiavi fuggiti dalle piantagioni, la terra viene definita dei “sette colori” per via delle sue sfumature ocra, arancione e marrone causato dal raffreddamento irregolare della lava nelle diverse zone di dune del luogo. Nella zona troverete anche le celebri cascate e la foresta di ebano dove potrete fare una splendida visita guidata in jeep alla foresta elevata di Flycatcher con passerelle allestite tra gli alberi.

 

 

5. Il lago sacro

 

Presso i templi di Grand Bassin turisti e pellegrini di mescolano naturalmente. Mentre i turisti fanno la fila per farsi imprimere sulla fronte il “terzo occhio” (tika), la lacrima d’inchiostro indiana, i pellegrini purificano la loro anima nelle acque sacre del Ganga-Talao.

 

 

6. Shopping a Port Louis

 

Il Mercato Centrale di Port Louis è un vero e proprio spettacolo di profumi e colori. Qui è possibile acquistare meravigliosi modellini di barche antiche nella più genuina tradizione artigianale dell’isola oltre che a numerosi altri souvenirs.

 

 

7. Spiaggia di Trou-aux-Biches, sulla costa nord di Mauritius

 

Il pittoresco villaggio “Tana delle Cerve” è uno dei luoghi più spettacolari dell’isola, un vero e proprio paradiso per gli occhi. Il mare è di una bellezza inenarrabile, la spiaggia candida e soffice interrotta di tanto in tanto dalla freddezza delle rocce nere. Una barriera corallina dai colori iridescenti e un’atmosfera pittoresca completano il quadro di questa zona spettacolare dell’isola.